Nei rapporti bancari, la produzione dell’estratto conto può costituire prova del saldo del conto corrente, ma tale prova può essere integrata anche attraverso altri mezzi di prova idonei a fornire indicazioni certe e complete sulla movimentazione del conto. Il correntista non è tenuto a documentare singole rimesse solo attraverso gli estratti conto, ma può farlo anche attraverso altri documenti e mezzi di prova, come ad esempio le lettere intercorse con la banca o le risultanze della centrale-rischi.

(Cassazione civile sez. I, 13/05/2024, n.12944).

Condividi