All posts by: Staff Studio Tosi

About Staff Studio Tosi

L’affermazione della responsabilità del medico per i danni celebrali da ipossia patiti da un neonato, ed asseritamente causati dalla ritardata esecuzione del parto, esige la prova – che deve essere fornita dal danneggiato – della sussistenza di un valido nesso causale tra l’omissione dei sanitari ed il danno, prova da ritenere sussistente quando, da un […]

Le associazioni di categoria possono essere ammesse a difendere in sede giurisdizionale gli interessi dei soggetti di cui hanno la rappresentanza a condizione che non si occupino di questioni capaci di dividere la categoria in posizioni disomogenee o addirittura contrapposte, potendo tali associazioni difendere soltanto le posizioni comuni a tutti i membri e sempre che […]

La figura della sopravvenuta carenza di interesse, di stretta elaborazione giurisprudenziale ed oggi disciplinata dall’art. 35 c.p.a., insomma, determina l’improcedibilità del ricorso in forza di un ulteriore provvedimento della Pubblica amministrazione che interviene nel rapporto in contestazione, pur non soddisfacendo integralmente il ricorrente, determinando una nuova valutazione dell’assetto del rapporto tra la Pubblica amministrazione e […]

La mera circostanza della competizione con un altro operatore nella stessa zona industriale è di per sé astrattamente idonea ad ingenerare una potenziale alterazione degli equilibri concorrenziali ed un pregiudizio economico da cui scaturisce quell’interesse differenziato che costituisce titolo per adire la tutela giurisdizionale (nella fattispecie, il Collegio, pur con la precisazione che la società […]

Ai sensi dell’art. 32 del d.l n. 90/2014, la misura del commissariamento costituisca il provvedimento da adottare in via ordinaria per finalità di prevenzione delle infiltrazioni criminali. L’individuazione del provvedimento da applicare e, dunque, la scelta fra le misure di cui alle lett. a) e b) del comma 1 dell’art. 32 cit. deve avvenire sulla […]

È inconferente la dedotta violazione della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, per contrasto dell’art.. 32 d.l. n. 90/2014 con il principio della personalità della responsabilità penale e, in particolare, con l’art. 6, par. 1 della C.E.D.U. e dell’art. 1 del Protocollo Addizionale, attesa la natura amministrativa del commissariamento ex art. 32 e la sua funzione […]

In sede di valutazione del rendimento degli avvocati degli enti pubblici, non può ritenersi preclusa la loro sottoposizione a un’attività di valutazione esercitata da organi degli enti stessi nell’ambito dei controlli interni previsti dalla legge e da contratti collettivi di lavoro nazionali o decentrati, e ciò sia nei confronti di avvocati rivestenti qualifica dirigenziale sia […]

L’attività di giudizio in cui si manifestano le valutazioni della commissione in sede di valutazione dell’anomalia dell’offerta è di natura tecnica ed è diretta ad accertare la sua attendibilità o inattendibilità nel suo complesso, affinché offra sufficienti garanzie di affidabilità ai fini della corretta esecuzione dell’appalto. A fronte di tale tipo di discrezionalità, il sindacato […]

Nelle more tra il deposito della domanda e l’ammissione al concordato con continuità aziendale l’impresa, che abbia presentato istanza di concordato preventivo “con continuità aziendale”, ha la facoltà di partecipare alle gare di affidamento dei pubblici contratti. Tale principio vale anche nell’ipotesi in cui l’impresa abbia inizialmente proposto una domanda di ammissione “in bianco”, con […]

La procedura di verifica di anomalia non presuppone un’analisi puntuale delle singole voci di costo indicate in offerta, consistendo, piuttosto, in un controllo di attendibilità e congruità dell’offerta nel suo complesso; non comporta alcun confronto con le offerte delle altre concorrenti, riservato alla fase di gara vera e propria; non implica un dovere di motivazione […]