La banca girataria per l’incasso di assegno bancario non trasferibile, oltre ad essere mandataria del prenditore girante, si sostituisce alla banca trattaria nell’espletamento del servizio bancario, di tal che viene a trovarsi in rapporto contrattuale con il traente, derivante dalla convenzione di assegno. Ciò detto, il prenditore danneggiato è legittimato ad esperire l’azione di responsabilità contrattuale nei confronti della banca negoziatrice.

Corte appello Firenze sez. II, 06/08/2020, n.1541.