bilanciaIn materia di danni da cose in custodia (nella specie allagamenti determinati da sistema fognario inadeguato), non integra di per sé la prova del caso fortuito l’eccezionale intensità della precipitazione piovosa, allorché la stessa si è comunque protratta per un certo lasso di tempo – nel corso del quale un sistema fognario adeguato avrebbe certamente smaltito almeno in gran parte le acque piovane che cadevano – e non ha causato in altre zone della città con la stessa morfologia o, solo in pochissime, analoghi allagamenti o quantomeno di tale estensione.

Tribunale Firenze sez. II, 17/12/2018, n.3480.